No ai bavagli alla rete

In molti paesi sono in preparazione leggi speciali che impongono limiti alla libertà di espressione online. La DDL Alfano in Italia uguaglia i blog al giornalismo professionista e richiede la pubblicazione di “rettifiche” comunicate dalle parti interessate, sotto la pena di pesanti multe.

Questa legge, se passata senza alcuna modifica, porterà in pratica al blocco della libertà di parola su Internet in Italia, dato che interessi speciali potranno inondare la blogosfera con richieste che saranno impossibili da soddisfare correttamente dalla maggior parte delle nuove voci online.

I politici si sentono minacciati dalla rete e i suoi poteri, perché permette ai cittadini di esprimere indipendentemente la propria posizione e di formare un’opinione senza ricorrere alle fonti ufficiali.

Il seguente video riassume il mio pensiero:

Il gruppo Diritto Alla Rete collega attivisti che la pensano in modo analogo.



By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close