Su quale argomento investire?

Graphic representation of a minute fraction of...Image via Wikipedia

“…sto studiando un progetto su Internet con un mio socio. Vorremmo dar vita ad un portale ma non sappiamo su quale argomento. Sul web c’è praticamente di tutto. Volevo chiederti su cosa investiresti tu, in quale settore/argomento. Due miei amici hanno investito in un portale su ricette online, dopo due anni hanno 38000 utenti al giorno…”

Domanda interessante! :)

Mi ricordo quando—forse quarant’anni fa?—ero sicuro che volevo essere uno scrittore e mi sedevo davanti alla macchina da scrivere. Infilavo un foglio di carta e cominciavo a scrivere tipicamente qualcosa come “Mike era chiuso dalla parte sbagliata della porta stagna e sapeva che dopo l’impatto della meteora aveva solo dieci minuti per salvare se stesso e tutti gli altri dell’astronave”. O forse era Sergey… In ogni caso, dopo una frase o due, al massimo un paragrafo, non andavo avanti. E non diventavo uno scrittore.

Non basta avere lo strumento e non basta avere la convinzione…

Che cosa ti appassiona? Su quale argomento pensi di poter non solo aggregare informazioni, ma di aggiungere anche un punto di vista che sia diverso da quello di altri. Che possa rappresentare il valore aggiunto, l’elaborazione ulteriore, il punto di vista individuale. Fai una lista di possibili argomenti.

C’è una massa critica nell’argomento? In Italia ci sono persone che si interessano di calcio (tante, a quanto mi si dice), di motori, di donne, di politica. Ci sono quelli che si interessano di scienza, di letteratura, di archeologia neolitica. Puoi valutare quante persone potrai raggiungere al massimo.

L’argomento scelto ti piace? Devi perseguire l’obiettivo con determinazione. E siccome ci vorrà tanto tempo per raggiungerlo, sarà meglio che le cose che si fanno quotidianamente, l’argomento che sta alla base sia qualcosa che ti piace, perché occuperà una gran parte delle tue giornate.

Come farai a guadagnare? Questa è una domanda fondamentale naturalmente. La costruzione del portale sarà un hobby, oppure dovrà rappresentare la fonte di sostentamento per te e per il tuo socio? Basterà la pubblicità che il tuo portale potrà ospitare? Non scommetterci. Puoi vendere prodotti o servizi che sono attinenti all’argomento scelto? Questi possono essere realizzati direttamente da te, oppure rivenduti?

Indipendentemente dall’argomento credo che ci possano essere alcune caratteristiche universali che vale la pena di utilizzare nella costruzione del portale:

  • puntare all’auto-educazione del visitatore, al suo desiderio di capire di più e di orientarsi
  • coinvolgere la comunità, anche semplicemente con i commenti e i voti sui commenti
  • costruire i piani per il futuro del progetto in modo aperto e quindi chiedendo opinioni sulle scelte, in modo da non alienare quelli che lo seguono

Reblog this post [with Zemanta]

You can leave a response, or trackback from your own site.
Subscribe to RSS Feed Follow me on Twitter!